Tina Anselmi. La mia eroina italiana

“Quando le donne si sono impegnate nelle battaglie, le vittorie sono state vittorie per tutta la società. La politica che vede le donne in prima linea è per noi politica d’inclusione, di rispetto delle diversità, di pace”, Tina Anselmi

Ad aiutarmi a ricordare questa grande donna il documentario di Anna Vinci, Tina Anselmi. La grazia della normalità. Quarantacinque minuti di memoria.

Tina Anselmi, simbolo dell’emancipazione femminile italiana, antifascista, staffetta partigiana, sindacalista. E’ stata la prima donna ministro italiana (Ministero del Lavoro, 1976), che ha riformato il diritto di famiglia, ha messo la sua firma sulla legge 194, la legge sull’interruzione volontaria di gravidanza (IVG), è stata presidente della Commissione P2…

“Aveva quella bellezza non convenzionale, la bellezza di una donna che pensa e le si vede in faccia il pensiero, la bellezza di una donna che sa prendere le decisioni” Così Dacia Maraini, nel documentario che ci ricorda anche che proprio per questa ragione, la sua capacità di prendere decisioni, nel rispetto della norma, avevano tentato di farla saltare in aria con il solito tritolo.

Per molti “una storia da raccontare nelle scuole”, per me anche una compagna di viaggio. Da oggi in poi.

 

Credits foto
http://www.ansa.it/webimages/img_457x/2016/11/1/f4320c0aa3284cb4dbe16ca3cb8b928b.jpg

Annunci

Fatti sentire

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: