Ma che ti leggi?

In questo blog, che a breve festeggerà il suo primo compleanno, non sono mancate recensioni di alcuni libri. Ora che l’estate volge al termine (per fortuna aggiungo, ho sempre avuto un debole per settembre), ho deciso di dedicare un post alle letture vacanziere.

Non credete anche voi che l’estate sia stata inventata per leggere? gli amici partono per le vacanze (e questo è sempre un po’ doloroso), ma te torni ad essere padrona del tuo tempo (il lavoro è meno intenso, lo puoi fare quando preferisci, etc.) e tra i tanti desideri quello di fare un’abbuffata di libri. Così, uno dietro l’altro, come se fossero ciliegie.

Ecco la mia lista. C’è di tutto, e a guardar bene rispecchia molto alcuni dei miei interessi più forti (letteratura per l’infanzia, creatività, arte, poesia, nuove tecnologie, etc.).

Come diventare un esploratore del mondo, di Keri Smith (Corraini, 2011)
– Lo strano caso del ladro di notizie, di Geronimo Stilton (Piemme, 2010)
– Abbaiare stanca, di Daniel Pennac (Salani, 2006)
Tesla, un uomo fuori dal tempo, di Margaret Cheney (lettura ancora in corso) (Liberilibri, 2006)
25 modi per piantare un chiodo, di Enzo Mari (Arnaldo Mondadori, 2011)
– Picasso, di Gertrude Stein (Adelphi, 1973)
– Giorgio Morandi Quello delle bottiglie? (MAMbo, 2012)
– Andrea Mantegna, Un’etica, un’estetica, di José Saramago (Il melangolo, 2002)
– Oh mio Dio, è l’ora di cena! Manuale di sopravvivenza per chi odia cucinare (ricette incluse), di Francesca Povoledo (Orme, 2012)
– Elogio del disordine, le regole del nuovo mondo digitale, di David Weinberger (BUR Biblioteca Univ. Rizzoli, 2010)
– Il destino è un tassista abusivo, di Luca Manzi (Rizzoli, 2012)
– Una solitudine troppo rumorosa, di Bohumil Hrabal  (rilettura) (Einaudi, 1991)
– Bestia di gioia, di Mariangela Gualtieri (Einaudi, Collezione di poesia, 2010)
– Poesie (1974 – 1982), di Patrizia Cavalli (Einaudi, 1992)

ps e voi? cosa avete letto? avete voglia di raccontarlo qui?

(Fonte foto: http://libriblog.com/classifica-libri/la-classifica-dei-libri-per-l%E2%80%99estate-2010-i-cinque-titoli-scelti-fra-quelli-piu-venduti/)

Annunci

  1. Quest’estate (giugno-agosto) ho letto (dal più recente):
    Che ne è stato di te, Buzz Aldrin? Di Johan Harstad (in lettura)
    Neuromancer Di William Gibson (in lettura)
    Le braci Di Sándor Márai
    Venivamo tutte per mare Di Julie Otsuka
    Novecento: Un monologo Di Alessandro Baricco
    Se niente importa: Perché mangiamo gli animali? Di Jonathan Safran Foer
    Massime Di Confucio
    I Mondi di Asimov: 3 Romanzi di Tiranni, Robot e Parauomini – Di Isaac Asimov
    Giulio Cesare Di William Shakespeare
    Le intermittenze della Morte Di Jose Saramago
    La notte del drive-in Di Joe R. Lansdale
    Fahrenheit 451 Di Ray Bradbury
    Non è un paese per vecchi Di Cormac McCarthy
    I draghi dei Visconti: Dalle paludi del Lago Maggiore fino al cuore di Milano Di Francesca Romana D’Amato
    Armi, acciaio e malattie: Breve storia del mondo negli ultimi tredicimila anni Di Jared Diamond
    Ombra di luce: Paure e superstizioni di ipotetiche società umane Di Luca Ventura
    Tre cavalli Di Erri De Luca
    La rivolta degli angeli Di Anatole France
    Avventure della ragazza cattiva Di Mario Vargas Llosa
    Fight Club Di Chuck Palahniuk
    La bambina dei sogni Di Carlo Menzinger di Preussenthal
    I cani e i lupi Di Irene Nemirovsky
    Nemesis Di Isaac Asimov
    L’inventore di sogni Di Ian McEwan
    Kafka sulla spiaggia Di Haruki Murakami
    Mockingjay Di Suzanne Collins
    La ragazza di fuoco: Hunger games Di Suzanne Collins
    Hunger Games Di Suzanne Collins
    I figli non crescono più Di Paolo Crepet
    Indietro nel tempo Di Jack Finney
    Vampiriana: Novelle italiane di vampiri Di Emilio Salgari, Luigi Capuana, Daniele Oberto Marrama, …

    Molti di questi meritano di esser letti. Ne parlo qui http://www.anobii.com/menzinger/books

  2. Cristina

    Wow Carlo! ed io che mi ero convinta di aver letto abbastanza… : O
    La cosa buffa è che nella tua lista c’è un libro che sto per iniziare anche io “Armi, acciaio e malattie: Breve storia del mondo negli ultimi tredicimila anni”. E’ qui sul comodino da più di un anno, la grandezza della font mi scoraggia ogni vlta, ma so che sarà interessante. Mi armo di capsule di mirtillo e occhiali da lettura e poi ti dico la mia.
    Ora vado sul tuo anobii… Ciao e buona giornata!

Fatti sentire

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: