Storia delle lacrime. Un intero libro dedicato al pianto

Fatti un pianto cantava Lucio Battisti nel Don Giovanni. I testi erano del suo secondo storico paroliere, Pasquale Panella, che di certo non aveva letto il libro di cui parlo oggi, uscito nel 2002 (l’album invece è del 1986) ma che conosceva bene il tema così come il potere liberatorio delle lacrime.

Fatti un pianto
Lacrimoni che sono lenzuola
Da strappare, da calare giù

E di pianto si parla in tutte le 312 pagine del ricchissimo saggio di Tom Lutz, Storia delle lacrime, che mi ha appassionato in questi ultimi giorni.

Il sottotitolo parla chiaro Aspetti naturali e culturali del pianto. Lo stile è quello tipico del saggio americano: un terzo di esperienza sul campo, firmata dai tanti ricercatori che negli anni si sono spinti in luoghi dove vivono quelle tribù con tradizioni a dir poco assurde, se lette con gli occhi di noi occidentali, un altro terzo con la descrizione degli esperimenti in laboratorio e l’ultimo terzo con le considerazioni e le osservazioni dell’autore.

Ho l’abitudine di sottolineare e prendere appunti quando leggo: seminare post-it, abusare degli evidenziatori, etc. E la misura di quanto è stata intensa la lettura sta tutta li. In questo caso vi basti sapere che ho sottolineato davvero molto… ; )

Il libro tenta di rispondere a diverse domande, ad esempio Perché si piange? Scopriamo così che ci sono tribù dove si piange per dimostrare gioia, altre dove si pagano donne per piangere ad un funerale, per la sua migliore riuscita. E poi è vero che piangere fa bene? Sembrerebbe di sì. Ed infine piangono di più gli uomini o le donne?
Interessante tutto quello che si può ricondurre ai pregiudizi (di oggi e di ieri), ad esempio ho scoperto che il pianto maschile in Occidente era una caratteristica riconducibile alla virilità (sic!). Un esperimento in particolare mi ha fatto riflettere. Davanti ad una scena dove dei bambini si mettono a piangere perché un giocattolo gli si rompe tra le mani, il giudizio degli osservatori non è sempre lo stesso: “Piange perché ha avuto paura!”, in caso di bambine. “Piange perché prova rabbia!”, in caso di bambini. Ed ecco pronto per l’uso un bel pregiudizio sulle differenze di genere!

Buona lettura!

Info
Titolo: Storia delle lacrime
Autore: Tom Lutz
Editore: Feltrinelli
Pagine: 312
Prezzo: € 25,00
Anno: 2002
ISBN: 9788807103193

ps Per i fan di Panella ecco il testo completo del brano Fatti un pianto ; )

(Fonte foto: http://sfcu.com.au/smf119/index.php?topic=13717.0)

Annunci

Fatti sentire

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: